Alimenti alla diossina: che fare?

Lo scandalo della diossina trovata in alcuni prodotti alimentari tedeschi deve preoccupare anche noi italiani? Riportiamo le osservazioni in merito e i consigli dell'Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori (ADUC).


Allevamto industriale di galline


"Che fare? Intanto per motivi precauzionali e fino a quando le competenti autorità non dichiareranno il "fuori pericolo", sconsigliamo i consumatori di acquistare e assumere carne, latte e uova provenienti dalla Germania. Per le uova e la carne (almeno quella bovina) c'è l'indicazione del Paese di provenienza, per il latte si può scegliere quello che riporta le informazioni relative (es. latte prodotto in Italia). Il problema si pone sui prodotti derivati, per esempio, il latte contaminato, la carne e le uova possono trovarsi in molti prodotti quali biscotti e dolci vari, yogurt e formaggi, paste alimentari, salsicce ecc., dove non è indicato il Paese di origine. In questo caso il consumatore non ha molte difese se non la scelta di prodotti doc, che indicano il Paese e la zona di provenienza. Sarebbe opportuna una normativa generale sugli alimenti -che da tempo sollecitiamo- che indichi il Paese e le aziende di provenienza. Nel frattempo, occhio all'etichetta!"


Fonte: Aduc-Salute


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail