Il paracetamolo può nuocere ai bambini

Copertina della rivista Il paracetamolo è una molecola ampiamente utilizzata sia come antipiretico per la febbre sopra i 38 gradi, sia come antidolorifico.


E' alla base di moltissimi farmaci (circa 120), generici o ben noti come marchi commerciali. Lo contengono ad esempio prodotti come Tachipirina, Efferalgan, Zerinol, Tachifudec, Vicks medinait sciroppo, Neocibalgina, Buscopan e Actigrip, solo per citare i più conosciuti.


Secondo una ricerca neozelandese pubblicata su Clinical and Experimental Allergy, l'utilizzo precoce, prima dei 15 mesi, di farmaci a base di paracetamolo triplica le probabilità di diventare sensibili agli allergeni e raddoppia le possibilità di sviluppare sintomi dell'asma intorno ai sei anni.


L'equipe coordinata da Julian Crane ha preso in esame quasi 1.500 bambini, seguendoli dal periodo fetale fino all'età di 6 anni. Per farlo hanno reclutato, tra il 1997 e il 2001, 1.105 donne in gravidanza in due centri della Nuova Zelanda, Christchurch e Wellington.


Una volta nati, i piccoli sono stati controllati a 3 e 15 mesi tramite questionari alle mamme ed a sei anni di età con test cutanei per valutare la loro sensibilità ad alcuni dei principali allergeni locali: erba di segale, latte di vacca, peli di gatto e cane e crine di cavallo. Sono stati infine raccolti dei campioni di sangue e analizzata la presenza degli anticorpi IgE, quelli che aumentano in presenza di allergia.


«La scoperta principale - dice Julian Crane, autore dello studio - è che i bambini a cui è stato somministrato il paracetamolo prima di aver compiuto 15 mesi hanno il triplo di probabilità in più di diventare sensibili agli allergeni e il doppio di probabilità in più di sviluppare a sei anni sintomi come asma e respiro sibilante».


«Il problema - aggiunge il ricercatore - è che questo principio attivo è presente in molti farmaci per la cura del raffreddore e della tosse, e viene somministrato molto liberamente ai bambini piccoli».


Non è la prima volta che studi clinici puntano il dito contro la somministrazione del paracetamolo nei bambini piccoli. Già nel 2008, su Lancet si consigliava di moderarne l'uso durante i primi anni di vita, proprio perché aumentava il rischio di asma, ma anche di rinocongiuntiviti e di eczema.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: