Tè rosso contro l'invecchiamento

Per contrastare l'invecchiamento può essere utile bere tè rosso, una bevanda ricavata dall'infusione dell'arbusto Rooibos (Aspalathus linearis) che in lingua africana significa cespuglio rosso.


Tazze con tè rosso


Questo tè, privo di caffeina e ricco di antiossidanti è stato oggetto di una ricerca dell'INRAN (Istituto Nazionale Ricerca Alimenti e Nutrizione), diretta dal dottor Mauro Serafini e pubblicata su "Food Chemistry".


Le sue proprietà benefiche, dedotte da ricerche basate su esperimenti in vitro, non erano peò mai state verificate clinicamente. Così, gli scienziati hanno reclutato 15 volontari che hanno seguito, per le 48 ore precedenti al test, una dieta a basso contenuto di antiossidanti senza assumere alcun integratore.


Sono quindi stati divisi in tre gruppi. Il primo gruppo ha consumato 500 ml d'acqua, il secondo gruppo la stessa quantità di tè rosso fermentato, il terzo la stessa quantità, ma di tè rosso non fermentato.


Dopo 2 settimane, la procedura è stata ripetuta, assegnando agli stessi gruppi bevande diverse e si è continuato così fino a che tutti i soggetti non avevano ingerito una volta tutti e 3 le bibite in esame.


Frattanto gli scienziati effettuavano prelievi di sangue con cadenza regolare: al momento dell'ingestione e dopo mezz'ora, un'ora, due e 5 ore.


I risultati hanno evidenziato, ad un'ora dall'ingestione di tè rooibos, un significativo aumento delle difese antiossidanti plasmatiche.


«Bere tè rosso quindi - conclude il capo-ricercatore, dottor Serafini - può contribuire ad aumentare le difese antiossidanti, rafforzando la protezione dai radicali liberi in eccesso».


L'articolo scientifico con i risultati della ricerca.




Diventa fan di Protonutrizione su Facebook
Seguici su Twitter



  • shares
  • Mail