Impariamo a fare la spesa giusta

Donna trascina un carrello con la spesaOgni alimento, quando viene prodotto, lascia sull'ambiente una vera e propria impronta ecologica.


Ad esempio 1 Kg di frutta ha un'impronta ecologica di 3 mq ossia il territorio 'vivo', biologicamente produttivo necessario per produrre, portare in tavola e smaltire ciascun alimento consumato.


Sono, invece, 69 i mq per 1 Kg di pesce, 17 per 1 Kg di pasta, 7 mq per un Kg di pane, mentre un Kg di carne bovina necessita di ben 105 mq di territorio.


Per ottenere un chilo di carne si consumano 15.500 litri di acqua, 5.000 per un chilo di formaggio, 3.400 per uno di riso, 1.390 per uno di pasta e 600 per uno di frutta. C'è poi il consumo di energia (per esempio per le coltivazioni in serra), il consumo di suolo, l'emissione di CO 2.

Un chilo di frutta ha un'impronta ecologica pari a tre, gli ortaggi coltivati in serra 14, la pasta 17, per un chilo di carne si sale a 105. L'allevamento dei bovini, poi, è il più grande consumatore di cereali, che potrebbero invece essere utilizzati per l'alimentazione umana.


Quando si va al supermercato e si ripongono i prodotti nel carrello, è difficile che si pensi a quanto un alimento possa più o meno impattare sull'ambiente. Ma anche i cibi hanno il loro peso sull'inquinamento e il riscaldamento globale, e una scelta consapevole può attenuare questo impatto.


Si calcola che se manteniamo i nostri standard di vita e non facciamo più attenzione a cosa mangiamo e in quale quantità, nei prossimi anni ci servirà una Terra grande il doppio.


Coincidenza vuole però che quello che fa bene a noi faccia bene anche al pianeta. Mangiare in modo sano ed equilibrato, secondo il Modello Alimentare Mediterraneo, protegge sia la salute che l'ambiente.


Si tratta di dimensionare la quantità degli alimenti secondo un certo criterio: in maggior proporzione frutta e verdura, poi i cereali fino ad arrivare alle proteine animali che dovrebbero costituire un 10-15% del totale.


Se vogliamo preservare le risorse del pianeta e difendere la nostra salute, facciamo perciò la spesa giusta.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: