Arsenico e vecchi acquedotti

Ampolla su simbolo As (arsenico) Secondo l'UE c'è troppo arsenico nell'acqua potabile dei rubinetti di 128 comuni italiani con possibili rischi per la salute, soprattutto dei bambini.


La Commissione europea ha stabilito di non concedere ulteriori deroghe all'Italia, imponendo il rispetto del valore massimo previsto di 10 microgrammi per litro.


Il nostro è il paese dove più frequentemente si è permesso ad alcuni acquedotti di erogare acqua con valori di arsenico fino a 5 volte superiori alla legge nonostante le preoccupazioni espresse dallo SCHER (Scientific Committee on Health and Environmental Risks).


Attualmente si consentono percentuali fino a 50 microgrammi per litro, ma se non sarà rispettato il divieto, rischiamo un procedimento davanti alla Corte di Giustizia europea.

Legambiente nel dossier Acque potabili, il pasticcio delle deroghe, parla di «imperdonabili sottovalutazioni, inqualificabili omissioni e la solita tentazione di risolvere "all'italiana" un problema importante e già noto da anni, che si poteva affrontare e risolvere definitivamente con interventi per certi versi banali di potabilizzazione».


L'associazione punta il dito contro le istituzioni, sia centrali che locali, che a fine ottobre hanno preferito tacere sullo stop ad ulteriori deroghe sancito dalla Commissione Europea, tenendo all'oscuro i cittadini del rischio che correvano.


Dietro al rifiuto dell'Unione ci sono preoccupazioni di carattere sanitario, dovute all'associazione dell'arsenico con l'aumento del rischio cancro. E' un elemento infatti che, a elevate esposizioni attraverso la dieta e l'aria, può causare tumori della pelle e degli organi interni.


«Quando è in vigore una deroga - sottolinea Altroconsumo -, la regione o la provincia autonoma deve informare adeguatamente e tempestivamente la popolazione coinvolta, fornendo indicazioni specifiche per le categorie di popolazione più esposte a rischi: bambini e adolescenti, donne in gravidanza e allattamento. Consigliamo loro di evitare di consumare acque sottoposte a deroghe per questi parametri».


L'elenco dei comuni inquinati


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail