L'efficienza energetica batte il nucleare e il fotovoltaico

L'energia che ogni anno viene sprecata a causa delle inefficienze negli impianti delle case è pari al prodotto di 7 centrali nucleari da 730 Mwe.


Disegno di abitazione con pannelli fotovoltaici


E' quanto è emerso dal rapporto presentato da Cremonesi Consulenze in occasione del seminario promosso dall'Adiconsum sul tema 'Efficienza energetica e fonti rinnovabili: bilanci e prospettive'.


Secondo lo studio la perdita di energia ammonta a 15 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio all'anno. Uno spreco che incide sulla bolletta energetica: tradotto in euro tocca quota 16,3 miliardi di euro.


In altre parole, solo la metà (49%) dell'energia che viene consumata nella case italiane diventa ''utile'', spiega sempre il rapporto, ovvero serve a illuminare, riscaldare.


La produzione annua di 1kWh con il fotovoltaico costa in termini di investimento 5 euro, mentre per risparmiare sempre 1kWh annuo con l'efficienza energetica di euro ne bastano 1,8.


Questi dati mostrano come il futuro del risparmio energetico passi innanzitutto attraverso l'efficienza e non prevalentemente attraverso la produzione di energia pulita da fonti rinnovabili.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail