Google ai raggi X

Oggi Google ci propone un nuovo logotipo per festeggiare il 115° anniversario della scoperta dei Raggi X.


Logo animato di google per l'anniversario della scoperta dei raggi X


I raggi X, furono scoperti l'8 novembre 1895 dallo scienziato tedesco Conrad Röntgen che ricevette per questo nel 1901 il primo Premio Nobel per la fisica. Ma alcuni colleghi contestarono il riconoscimento, affermando di aver effettuato la scoperta prima di lui.


C'era anche chi storicamente aveva già sperimentato i raggi X ed individuato la loro pericolosità biologica come Nikola Tesla che però non reclamò l'attribuzione della scoperta.


Tesla fu anche l'inventore dei tubi catodici "bremsstrahlung" che sono ancora oggi usati per i moderni apparecchi a raggi X in medicina.


La capacità di penetrare oggetti solidi ha reso i raggi X uno dei pilastri della diagnostica specie per le patologie ossee, sebbene la radiologia si avvalga oggi di strumenti più efficaci come le Tac (anch'essa basata sui raggi X) e la risonanza magnetica, di uso ormai generale per l'esame dei tessuti soffici.


Tenuto conto della loro pericolosità, bisogna però ricorrervi con prudenza solo in assenza di valide alternative. Stesso discorso per la radioterapia.


Altri usi scientifici riguardano l'astronomia e la cristallografia, mentre nel settore della sicurezza i raggi X vengono utilizzati per l'esame di veicoli e bagagli.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail