L'Eco-guida ai prodotti elettronici

Simbolo per riciclaggio di componenti elettroniciLo smaltimento dei rifiuti elettronici e l'impiego di sostanze chimiche pericolose nella produzione di prodotti tecnologici come personal computer e cellulari è diventata una vera e propria emergenza sanitaria e ambientale.


Tra le sostanze maggiormente nocive presenti nei nostri televisori, cellulari e computer abbiamo i ritardanti di fiamma, a base di bromo, antimonio, berillio e ftalati, e il PVC. I primi provocano danni al funzionamento dei processi di apprendimento e memoria, e possono interferire con la normale attività della tiroide. Il secondo, dal momento della produzione a quello dello smaltimento per incenerimento, rilascia nell'ambiente diossine cancerogene pericolose per la salute umana.


E' stata di recente pubblicata la XVI edizione dell'Eco-guida ai prodotti elettronici, un aggiornamento sulla sostenibilità delle grandi aziende e un aiuto ai consumatori per fare acquisti responsabili.








HP, Samsung e Lenovo sono le aziende che, più di altre, hanno scalato la classifica in questa edizione. Samsung dalla 13esima passa alla quinta posizione, anche se mantiene il punto di penalizzazione maturato nella quattordicesima edizione per aver disatteso gli impegni assunti in passato di eliminare le sostanze pericolose da tutti i prodotti entro il 2010.


Punto di penalizzazione che meritano anche Dell e LGE per non aver rispettato l'impegno di mettere al bando le sostanze dai loro prodotti, rispettivamente entro la fine del 2009 e del 2010. Toshiba se ne merita addirittura due: non ha dichiarato pubblicamente di non aver ripulito, come promesso, la propria catena di produzione entro il 1 aprile 2010 e non ha nemmeno identificato una nuova scadenza.


Primo e secondo posto in classifica rispettivamente a Nokia e Sony Ericsson, per aver messo al bando PVC e ritardanti di fiamma. Anche Acer, Wipro, HCL e HP hanno conquistato punti grazie all'eliminazione di queste sostanze dai loro prodotti. HP, in particolare, può vantare diverse linee di notebook e desktop toxic-free già in commercio e una stampante priva di PVC. Segnalata Philips per l'iniziativa Econova TV: il primo televisore prodotto dall'azienda senza PVC né ritardanti di fiamma a base di bromo.


Leggi la sintesi dell'Ecoguida XVI.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail