Gli acquerelli selvatici di Andrea Ambrogio

L'abilissimo acquarellista piacentino Andrea Ambrogio è uno dei più noti illustratori naturalisti italiani. Le sue immagini ritraggono non solo splendidi paesaggi, ma anche particolari della flora e della fauna.


Acquerello di Andrea Ambrogio


Artista autodidatta, svolge la professione di illustratore dal 1991. Predilige lavorare con acquarello, tempera, china e matita. Le sue opere sono apparse su riviste celebri come Airone e libri molto noti in Italia e all'estero.


Dal 1997 al 2000 è stato selezionato tra i partecipanti alla Mostra Internazionale degli Illustratori di Bologna. Nel 2008 e 2009 ha esposto a Londra alla Mall Gallery alle annuali esibizioni della Society of Wildlife Artistis.


"Disegno e natura sono sempre stati per me un binomio pressoché indissolubile. Se perdessi il mio interesse per il mondo naturale e la vita selvatica probabilmente smetterei anche di disegnare e dipingere. Disegnarla è uno dei modi per comprenderla - spiega l'artista - ... se tra i tanti stimoli che induce la bellezza della vita selvatica vi è anche quello della sua imitazione, il dipingerla può essere considerato un tentativo di ripercorrere e comprendere quell'atto creativo che l'ha generata".


Andrea Ambrogio collabora con Riserve naturali, Parchi Regionali e Nazionali, per i quali ha pubblicato numerosi libri. Ha realizzato pubblicazioni per Musei di Storia Naturale, Regioni e Province, ha lavorato come illustratore per le riviste OASIS, AIRONE e LE SCIENZE e con la LIPU per illustrazioni e poster didattici.


Ha al suo attivo numerose pubblicazioni naturalistiche per varie case editrici (Muzzio, Giunti, Utet, Airplane...). Ha pubblicato alcune raccolte dei suoi lavori.


Clicca sull'immagine per accedere alla galleria on line.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail