Mozzarella: se non fila non è buona

Scena da


 


 


 


 


La mozzarella è un formaggio a pasta filata ma pare che, secondo quanto denunciato da molti consumatori, specie nel Meridione, questa fondamentale proprietà sia andata perduta. Una spiegazione? Al posto del latte, la materia prima naturale, per fabbricare il prodotto viene usata della cagliata congelata proveniente dall'estero, in particolare Est Europa, che, opportunamente lavorata, assume la forma di una mozzarella. Ma la superficie, spugnosa nel prodotto genuino, diventa liscia e compatta nella "pseudo mozzarella" che oltretutto.... non fila! Insomma, l'ennesima beffa al "made in Italy". La soluzione? Attribuire, per legge, la denominazione di "mozzarella" esclusivamente al prodotto ottenuto dal latte, con la sola aggiunta del caglio necessario per realizzare il prodotto stesso. Ma anche introdurre, finalmente, l'obbligo di indicare con chiarezza sull'etichetta la provenienza del prodotto e dare qualche certezza in più a tutti noi consumatori.


Giuseppe Lai, biologo-nutrizionista (ass. PrimoConsumo)


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail