Acciaio

Copertina di Acciaio è il romanzo di esordio di Silvia Avallone, giovane scrittrice nata a Biella nel 1984 da padre piombinese. A 16 anni si è trasferita a Piombino frequentandone il liceo e muovendo i primi passi letterari. Vive a Bologna. Ha esordito con la raccolta di poesie "Il libro dei vent'anni".


Narra dell'amicizia tra due adolescenti, Anna e Francesca, e la loro "alleanza" nel contesto di un'inedita periferia operaia caratterizzata dalla dura vita di fabbrica, dalla miseria e dall'insofferenza.


Il libro racconta un pezzo d'Italia in cerca di identità, rendendo percepibile al lettore una realtà difficile che esiste ancora, nonostante si dica che "la classe operaia non esiste più". Il quartiere operaio piombinese simboleggia nel libro l'intera provincia industriale italiana, un mondo al quale la scrittrice riesce a dar piena voce, proprio perché non descritto tramite la fredda sociologia, ma colto dall'interno attraverso le concrete storie dei protagonisti.


"Acciaio" ha vinto il Premio Campiello Opera Prima 2010 ed è stato finalista alla recente 64^ edizione del Premio Strega, giungendo secondo con soli 4 voti di scarto dal vincitore "Canale Mussolini" di Antonio Pennacchi.






@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: