Cinema e diseducazione alimentare

Ricercatori della Dartmouth Medical School, sotto la direzione dalla professoressa Lisa Sutherland, hanno visionato 200 popolari film del periodo 1996-2005 alla ricerca di marchi di prodotti alimentari presenti nelle scene.


Bambini che guardano cibo spazzatura alla TV


E' risultato che il 69% delle pellicole includeva chiari riferimenti a note marche di cibi e bevande con prevalenza di junk food (cibo spazzatura). Il 59% infatti erano cibi ipercalorici e poveri di nutrienti, come dolciumi, snack salati, bevande zuccherate, e i 2/3 dei pasti venivano consumati in fast food.


Nello studio, pubblicato sulla rivista "Pediatrics", si sottolinea come ciò possa portare a una cattiva educazione alimentare dei bambini, i quali tendono a rivedere più volte i loro film preferiti e sono privi delle barriere mentali degli adulti.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail