Clara Zetkin e l'8 marzo

Foto di Clara Zetkin


Socialista e femminista, Clara Zetkin guidò per anni l'organizzazione femminile del Partito socialdemocratico tedesco. Lasciato il partito durante la prima guerra mondiale non condividendone la posizione interventista, aderì alla Lega di Spartaco e nel 1919 fu tra i fondatori del Partito comunista tedesco, che rappresentò in parlamento dal 1920. Contrastò tenacemente l'ascesa di Adolf Hitler e nel 1933 si recò in esilio in Unione Sovietica, dove morì nello stesso anno.


In occasione della seconda Conferenza internazionale del lavoro delle donne tenutasi a Copenaghen nel 1910, suggerì l'idea di un International Woman Day.

L'anno successivo oltre un milione di donne parteciparono all'IWD e alla campagna per il suffragio femminile, il diritto al lavoro, a ricoprire cariche pubbliche e la fine della discriminazione.


Da allora la Giornata Internazionale della Donna è cresciuta ogni anno e ha svolto un ruolo importante nel cambiare la vita delle donne in tutto il mondo e nel tentativo di ottenere il rispetto universale dei diritti umani.






@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: