Tè verde contro ictus

Tè versato da teieraIl tè verde, noto per proprietà antiossidanti, anti-invecchiamento e di prevenzione del cancro, riduce anche il rischio di ictus.


Una ricerca australiana della School of Public Health presso la Curtin University di Pert rivela che la bevanda, tra i tanti benefici apportati a chi ne consuma ha anche il merito di preservare il cervello prevenendo il pericolo di colpi apoplettici.


L'équipe guidata da Colin Binns, ha esaminato la quantità di tè verde consumata da 374 pazienti con ictus ischemico incidente e 464 soggetti di controllo con un'età media di 69 anni, reclutati in 3 ospedali del sud della Cina dal 2007 al 2008, tenendo d'occhio anche il quantitativo di foglie utilizzate per gli infusi nonché da quanto tempo la bevanda veniva consumata.


Così hanno potuto osservare una riduzione significativa, per chi beveva almeno una tazza di tè verde a settimana, di uno dei più diffusi tipi di ictus ischemico. E più il consumo aumentava più i pericoli si riducevano. Vi erano infatti maggiori risultati per chi beveva una o due tazze al giorno.


Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Stroke.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail