I grassi buoni. Quali pesci ne contengono di più?

Abbiamo parlato in vari post delle proprietà protettive e preventive degli acidi grassi omega 3 su vari organi e funzioni: cuore, cervello, vista, ossa, metabolismo lipidico ecc.



Branco di sardine


 


Sappiamo che il pesce ne è particolarmente ricco, soprattutto il pesce azzurro.


Riportiamo la tabella di raffronto sul contenuto in acidi grassi a catena lunga nei diversi tipi di prodotti ittici.

 
















































































































Grammi per 100 grammi di alimento al netto degli scarti 



Somma omega3 - EPA e DHA



Sardine fresche



4,08



Anguilla d'allevamento, filetti



3,56



Tonno fresco



2,95



Aringa fresca



2,10



Salmone fresco



2,08



Sgombro o maccarello fresco



1,99



Orata fresca d'allevamento, filetti



1,41



Cefalo muggine



1,28



Sardine sott'olio sgocciolate



1,27



Spigola d'allevamento, filetti



1,26



Tonno, ventresca in salamoia



1,22



Storione



1,02



Acciuga o alice, fresca



0,79



Salmone affumicato



0,78



Aragosta fresca



0,69



Orata fresca, filetti



0,67



Trota



0,65



Trota iridea d'allevamento, filetti



0,54



Sogliola fresca o surgelata



0,54



Polpo



0,40



Cozze



0,38



Gamberi sgusciati surgelati



0,34



Spigola



0,29



Merluzzo surgelato



0,18



Tonno sott'olio



0,17



Merluzzo fresco



0,11





[fonte: corriere.it]


Ma non c'è solo il pesce. Esistono anche ottime fonti vegetali di omega 3. Le vedremo.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail