Vitalità e terreno costituzionale

donna che saltaIppocrate, padre della nostra medicina individuò nella "debolezza del corpo" la causa principale di tutte le malattie e nel "regime", vale a dire l'alimentazione e lo stile di vita, la sua origine.


Egli riteneva infatti che nella condizione fisiologica naturale, se i nutrienti sono appropriati e se si conduce uno stile di vita adeguato, il nostro organismo è perfettamente capace di autoregolarsi e mantenersi sano.

Oggi, nonostante i notevoli progressi compiuti dalla scienza medica nel campo della cura sintomatica delle malattie ed il costante tentativo di miglioramento delle strutture igienico-sanitarie, si registra la continua tendenza all'aumento delle patologie croniche e degenerative, e il diffondersi di disturbi, detti iatrogenetici, derivati dalla stessa tecnologia medica.


Sempre più grande è il numero di individui il cui corpo è apparentemen­te ben formato ma che sono scarsamente resistenti alle malattie. Oltre a ciò oggi si assiste, nonostante la vasta gamma di farmaci e vaccini a disposizione, anche al ritorno delle patologie epidemiche e infettive.


Tutto ciò è originato da un forte indebolimento del terreno organico o costituzionale, cioè da una grave depressione del sistema immunitario e del potenziale ereditario dell'organismo.


Passando in rassegna tutti i possibili fattori che possono aver causato questa situazione, molti scienziati e stu­diosi di nutrizione sono giunti alla conclusione che lo stile di vita stressante, l'ambiente sempre più inquinato e, soprattutto, un'alimentazione basata su cibi senza più nutrienti, superraffinati e devitalizzati ha determinato un crollo della vitalità generale, che ha aperto la strada a tutte le malattie degenerative tipiche dei nostri tempi.


famiglia in saluteI prodotti e i programmi nutrizionali a base di protonutrimenti possono essere definiti come nutraceutici, o cibi in grado di svolgere una funzione sia ricostituiva del terreno (vanno infatti proprio ad agire sul cosiddetto "buco" costituzionale che è lo spazio in cui mettono le radici le principali malattie degenerative), sia di complemento e sostegno alla terapia in quanto strumenti fisiologici di rafforzamento delle intrinseche capacità di autoguarigione dell'organismo.


Questo è il motivo per cui microalghe e altri nutrimenti primordiali possono avere effetti sorprendenti su patologie anche gravi.


Ma soprattutto il loro uso regolare consente di mantenere uno stato di salute ottimale, proprio perché l'introduzione di tutti i necessari nutrienti, probiotici, enzimi ecc., è condizione indispensabile per una buona fisiologia e per una efficace prevenzione di malattie e scompensi.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail