Intestino eubiotico

immagine di intestinoQuando è presente una equilibrata flora batterica nell'intestino si parla di eubiosi.


Le 400 e più specie batteriche che vivono nel tratto gastrointestinale infatti costituiscono un vero e proprio ecosistema.


I probiotici o "batteri amici" facilitano i processi digestivi e assimilativi e tengono sotto controllo quelli patogeni. Quando questi ultimi invece cominciano a proliferare si parla di disbiosi.


La perdita dell'equilibrio tra gruppi di batteri innesca una reazione a catena che può portare a:



  • compromissione della permeabilità intestinale con problemi di allergie e malattie autoimmuni;



  • sviluppo di sostanze cancerogene, come ad esempio le nitrosammine, normalmente rese innocue dalla presenza in misura sufficiente di lattobacilli;



  • incapacità di produrre adeguate quantità di vitamine B e di assimilare il calcio.


L'uso regolare di formulazioni probiotiche di qualità costituisce un'importante prevenzione poiché aiuta a mantenere una condizione di eubiosi intestinale.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail