The Lancet accusa i medici che prescrivono psicofarmaci ai bambini

Frontespizio di The LancetLa più prestigiosa rivista medica internazionale attacca duramente nel suo ultimo numero l'uso, giudicato troppo disinvolto, di molecole psicoattive sui minori.


Nell'editoriale di ottobre dell'autorevole pubblicazione si evidenziano infatti i gravi effetti collaterali dei farmaci antipsicotici e stabilizzatori dell'umore tra cui: tremore, danni all'apparato osseo, aumento del rischio di attacco cardiaco, rischio di suicidio.


The Lancet denuncia che essi vengono somministrati anche a bambini di due anni e stigmatizza il comportamento dei medici, i quali di fronte alla sofferenza e al disagio dei ragazzi rispondono con diagnosi e trattamenti farmacologici, drogandoli.


Oltretutto, rileva la rivista, sul funzionamento di questi psicofarmaci "c'è una scarsa evidenza scientifica e, laddove essa esiste, è ampiamente scoraggiante".


Leggi qui l'articolo tradotto dai volontari dell'associazione Giù le Mani dai Bambini.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail