Regione Puglia: stop al Ritalin ai bambini

Stemma della regione Puglia Accogliamo la richiesta di Giù le Mani dai Bambini di diffondere questa importante notizia e l'invito dell'associazione a trasmetterla alle autorità pubbliche dei propri comuni, province e regioni affinché possano prendere in considerazione la possibilità di analoghi provvedimenti.


Riportiamo di seguito il comunicato stampa sulle dichiarazioni dell'Assessore alla Salute della Regione Puglia in merito all'intenzione di sospendere i protocolli per la diagnosi e cura dell'ADHD, sul territorio regionale.


Qui un elenco dei post in cui abbiamo trattato il tema della controversa questione dell'ADHD e degli psicofarmaci ai bambini.



@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

°     °     ° 

COMUNICATO STAMPA DEL 23/04/08:

LA REGIONE PUGLIA AVVIA L’IMMEDIATA REVISIONE DEI PROTOCOLLI PER LA SOMMINISTRAZIONE DI PSICOFARMACI AI BAMBINI IPERATTIVI.

 Nel corso di un affollato convegno presso il Comune di Lecce, dopo un intenso confronto promosso dall’Assessore Comunale alla Salute Alfredo Pagliaro, l’Assessore Regionale alle Salute dott. Alberto Tedesco prende l’impegno a rivedere la delibera che attua le linee guida nazionali per la somministrazione di Ritalin ai bambini, avviando un tavolo di confronto per rivedere in senso più restrittivo tutti i protocolli diagnostici e terapeutici.
L’Assessore Regionale Tedesco: “qui in Puglia vogliamo più garanzia per i piccoli pazienti, le linee guida nazionali sono da rivedere, quindi avviamo immediatamente un confronto e modifichiamo la delibera”

Lecce – Stamattina alle ore 12:45, nel corso di un affollato convegno pressa la Sala Consiliare del Comune di Lecce organizzato dall’Assessore comunale alla Salute dott. Alfredo Pagliaro, l’Assessore Regionale alla Salute dott. Alberto Tedesco ha preso l’impegno formale a rivedere sollecitamente la delibera per l’attuazione delle linee guida nazionali per la somministrazione di psicofarmaci ai minori (Ritalin® e Strattera®), avviando immediatamente un tavolo di confronto per migliorare in senso più restrittivo tutti i protocolli diagnostici e terapeutici nazionali che regolano l’uso di questi contestati prodotti farmacologici sui bambini. L’Assessore Tedesco ha dichiarato: “Parliamo di psicofarmaci ai bambini, sono terapie delicatissime: ho una coscienza come pubblico amministratore e anche come padre, occorre rivedere le regole per questi interventi ispirandosi ad una maggiore prudenza. Non intendo autorizzare l’uso di questi prodotti su bambini piccoli senza prima aver assunto tutte le necessarie cautele, quindi massima prudenza nell’uso delle linee guida ‘contestate’ ed immediata analisi dei protocolli diagnostici e terapeutici per modificarli e fornire migliori garanzie alle famiglie. L’Assessore alla Salute del Comune di Lecce dott. Alfredo Pagliaro, medico, ha dichiarato: “Non avrei potuto auspicare una conclusione migliore per questo convegno: da un confronto anche vivace, l’Assessore Regionale ha saputo trarre il messaggio più importante, ovvero che l’uso disinvolto di psicofarmaci sui bambini va assolutamente bloccato. Come vedete, Lecce è piccola ma molto vivace, ed oggi la politica - grazie a questa nostra iniziativa-  è passata dal ‘dire’ al ‘fare’: è un bellissimo esempio di istituzioni al servizio del cittadino”. Luca Poma, giornalista e Portavoce nazionale di “Giù le Mani dai Bambini”®, il più rappresentativo comitato italiano per la farmacovigilanza in età pediatrica (www.giulemanidaibambini.org), a concluso: “Decisione inaspettata quanto avveduta e saggia, quella dell’Assessore Tedesco, nell’esclusivo interesse dei piccoli pazienti. La Puglia così si pone all’avanguardia e detta una nuova linea in tutto il paese, speriamo che altre regioni ora prendano esempio”. Il tavolo tecnico per la revisione dei protocolli nazionali su Ritalin® e Strattera® verrà attivato dalle autorità regionali già agli inizi del mese di maggio. 

[giulemanidaibambini]

  • shares
  • Mail