Omicidio di massa

Mani cge si allungano su un piatto di ciboIeri Il Professor €chos riportava, in un ampio post sulle cause della fame nel mondo, le preoccupazioni del segretario generale dell'Onu, Ban-Ki Moon, sull'aumento indiscriminato dei prezzi dei generi alimentari, che potrebbe minacciare la crescita economica, il progresso sociale e la sicurezza mondiale.


Jean Ziegler, relatore speciale Onu sul diritto al cibo è stato ancora più categorico parlando, in un intervista al giornale austriaco Kurier am Sonntag, delle gravi responsabilità dell'Occidente per la morte da fame nei paesi più poveri.


L'inviato delle Nazioni Unite ha accusato le multinazionali di essere colpevoli di "un silenzioso omicidio di massa" attraverso un sistema di mercato e una globalizzazione che accentra sempre più "il monopolio fra i ricchi della Terra".


Tra i capi d'accusa la crescita nei biocarburanti, le speculazioni nel mercato delle commodity e i sussidi all'esportazione dell'Unione Europea.


La fame non dipende quindi dal fato, ma ha cause precise contro cui gli affamati del pianeta potrebbero ribellarsi compiendo, secondo Ziegler, una vera e propria rivoluzione sociale e politica.


La notizia è stata riportata da Reuters e commentata, con ulteriori dettagli, da il Russo.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail