Parole e fatti

Il Papa stringe la mano a Bush"Ho una grande ammirazione per un paese che è riuscito a coniugare così bene la modernità e i valori cristiani" (Benedetto XVI)


"L'America è commossa per la sua decisione di trascorrere il suo compleanno con noi. Il mondo ha bisogno del suo messaggio per respingere il messaggio del relativismo" (George W. Bush)


"Dio Onnipotente confermi questa Nazione e il suo popolo nelle vie della giustizia, della prosperità e della pace. Dio benedica l'America" (Benedetto XVI)


Il Papa benedice un paese in cui vige ancora la pena di morte. E alle parole seguono subito i fatti.


Nella stessa giornata in cui Bush e il Papa rinnovano il comune impegno per "il rispetto della dignità della persona umana, la difesa e la promozione della vita", la Corte Suprema degli USA approva un provvedimento che conferma l'uso dell'iniezione letale per le esecuzioni dei condannati.


Un bel regalo di compleanno, non c'è che dire!


Commentano sull'argomento Metilparaben, Finazio e Riccardo Gavioso.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: