Rose o vaccini? Un commento critico

Bimbo che viene vaccinatoLeggevo oggi un commento-fiume sui rischi del vaccino anti-epatite nel blog Dgrossato-Psiche in questo post.


Comprendo la scelta e lo spirito con cui il blogger invita a donare vaccini invece che rose, ma immagino anche le preoccupazioni della mamma intervenuta.


Il "prolisso" commentatore, accusato di spam ma non censurato, rammentava tra l'altro i noti risvolti economici e gli episodi di corruzione dietro la legge che ne impose a suo tempo l'obbligatorietà.


Personalmente ricordo che quando fu introdotto in Italia, il nostro era l'unico paese al mondo dove ne fu prescritta la somministrazione di routine agli infanti pur esistendo uno studio preliminare USA, di cui il legislatore era a conoscenza, che lo sconsigliava come profilassi di massa, perché in tal caso i rischi risultavano superiori ai benefici.


Abbiamo già parlato dei pro e dei contro dei vaccini in alcuni post inerenti e riprenderemo ancora l'argomento che è tra i più problematici e discussi nell'ambito della prevenzione o meglio delle misure di igiene e profilassi sanitaria.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: