Vaccino meningite: boom di richieste, ma c'è chi parla anche dei possibili danni

Disegno di dottoressa con siringaDi fronte alla sempre maggiore richiesta di vaccino anti-meningococcico e al possibile esaurimento delle scorte, in un recente comunicato del Ministero della Salute è stato precisato che la vaccinazione è indicata solo in presenza di focolai epidemici e che negli ultimi anni il numero totale di casi di meningite batterica è in diminuzione, con un calo dell'11% registrato nel 2007 rispetto al 2006 e non ci sono le condizioni per raccomandare la vaccinazione di massa.


Ma c'è anche chi è contrario del tutto, come il Dott. Dario Miedico, specialista di Igiene ed Epidemiologia presso la ASL di Milano 2 e consulente di Medicina del Lavoro del Tribunale di Milano.

Miedico è anche un noto ricercatore ed esperto nel campo della profilassi e della prevenzione. In una recente intervista, ha affermato in riferimento alla vaccinazione contro la meningite: "...si tratta di una cautela illusoria visto che il vaccino protegge contro un solo tipo di malattia, perché non se ne conoscono ancora gli effetti secondari e perché è sbagliato credere di combattere contro una patologia ricorrendo sempre solo ai vaccini quando le strade possono essere altre. Come, per esempio, un corretto stile di vita che non abbassi le nostre difese immunitarie."


All'obiezione dell'intervistatore che si tratta di una patologia che può avere conseguenze tragiche, ha replicato "...Le malattie infettive si insinuano laddove le difese immunitarie hanno delle 'crepe', per evitare le quali si dovrebbe incominciare a vivere meglio magari con un'alimentazione adeguata, in ambienti non inquinati e tranquilli dal punto di vista psichico."


Ha infine concluso: "...non sappiamo ancora, perché non è ancora diffuso, se e quali danni possa provocare. E speriamo che il vaccino contro la meningite non generi conseguenze negative come quelle prodotte dagli altri vaccini. Ma lo scopriremo solo fra un decennio."


Abbiamo già visto in passato (es. qui e qui) come ci siano medici fortemente critici, a causa delle gravi conseguenze che essa può comportare, nei confronti della profilassi vaccinale e riprenderemo quanto prima il discorso mettendo a confronto favorevoli e contrari.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail