Intestino e malattie autoimmuni

Abbiamo visto nel post precedente come le allergie possano essere collegate all'alterazione della permeabilità intestinale. Esiste una teoria che collega anche le malattie autoimmuni allo stesso problema.



Mucosa dell'intestino tenue al microscopio


Secondo questa ipotesi se alcune proteine animali, non ben digerite, passano la barriera della mucosa intestinale, possono giungere, trasportate dalla linfa, in altre zone del corpo dove scatenerebbero una reazione immunitaria di difesa con mobilitazione degli anticorpi.

Ma trattandosi di molecole simili a quelle dei tessuti ed organi umani, gli anticorpi. iperstimolati. potrebbero in alcuni casi "sbagliarsi" e cominciare ad attaccare, oltre alle proteine estranee, anche le proprie dando cosi origine ad una malattia autoimmune.


Si definisce autoimmune infatti una malattia in cui il sistema immunitario produce degli anticorpi che attaccano i tessuti del proprio stesso organismo e, come spiega il Dr. Zoltan P. Rona in un articolo pubblicato sul sito dell'AFPA (American Fitness Professionals & Associates), a seconda delle sedi dove si crea la reazione immunitaria e l'infiammazione che ne consegue, potranno svilupparsi diversi tipi di patologie autoimmuni, dall'artrite reumatoide al morbo di Crohn, dalla sindrome di affaticamento cronico al diabete, dall'orticaria alla sclerosi multipla ecc.


Nell'articolo, corredato da un'ampia bibliografia, si ribadisce l'importanza per un'efficace prevenzione del mantenimento di una microflora intestinale sana.


In questa pagina web potete trovare una traduzione italiana dell'articolo.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail