Furto del governo al biologico: Marco Columbro risponde con i comics

Come dicevamo nel post del 6 novembre, il governo ha fatto inaspettatamente sparire i finanziamenti, già stanziati da tempo per la promozione del biologico.



Volto di M. Columbro tra verdure bio


Con i soldi sono spariti anche i bandi di gara relativi rispettivamente al "Programma di azione nazionale per l'agricoltura biologica e i prodotti biologici - Sviluppo della comunicazione istituzionale" e al "Programma di azione nazionale per l'agricoltura biologica e i prodotti biologici - Promozione della domanda interna ed internazionale". Del primo bando era pronta la graduatoria, del secondo erano già pervenute le offerte.

Molti ci avevano lavorato e dedicato tempo, ma tutto come se nulla fosse mai stato fatto e neppure stanziato. Evidentemente per i nostri governanti la salute dei cittadini e la salvaguardia dell'ambiente non sono considerati importanti. Il biologico è costretto intanto a cercare nuove strade, non istituzionali, per farsi conoscere.


Sabato scorso Marco Columbro ha tenuto a battesimo la partnership fra Lucca comics & games, l'evento nazionale più importante dedicato ai fumetti e Saporbio, la mostra mercato dedicata all'alimentazione biologica promossa dallo stesso attore, che da anni si prodiga per la causa del cibo biologico e dello stile di vita ecologico ad esso collegato e sul cui tema saranno esposti disegni di famosi artisti di comics a "Saporbio 2008".


In mancanza dei finanziamenti ministeriali e in attesa della rassegna di Columbro e dei suoi fumetti, chi produce e consuma biologico sarà contento di sapere che la ricerca ha recentemente confermato che i cibi bio sono più nutrienti di quelli ottenuti con metodi convenzionali. Ne riparliamo domani.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail