Malattie autoimmuni: colpa delle proteine?

Azione della proteasi sulle proteineSembra che le proteine non ben digerite siano tra le cause principali delle reazioni infiammatorie, allergiche e autoimmuni.


Ricerche sull'alterazione della permeabilità intestinale dimostrano come alcune macromolecole proteiche possono attraversare la parete intestinale e entrare in circolo.[1]


Quando questi peptidi entrano nel sangue, diventano i bersagli delle immunoglobuline formando complessi immunitari che circolano nel flusso sanguigno.


E' fondamentale perciò, sia per la prevenzione che per il sostegno nutriterapico di questo tipo di patologie, l'azione svolta dagli enzimi proteolitici, i quali operano un'azione selettiva e modulatrice sugli immunocomplessi circolanti che sono al contempo responsabili dell'attivazione immunitaria e dei processi infiammatori e allergici.


L'azione degi enzimi nella eliminazione di tali complessi può produrre significativi giovamenti in malattie come il lupus, la sclerosi multipla, l'artrite reumatoide, la colite ulcerativa e il morbo di Crohn.


Inoltre gli enzimi proteolitici svolgono diverse e importanti funzioni antivirali. I virus infatti hanno un rivestimento proteico che li difende in una certa misura dagli attacchi del nostro sistema immunitario. Le proteasi circolanti scompongono questo involucro e ciò, oltre a rendere i virus più vulnerabili, genera degli antigeni che stimolano l'attività del sistema immunitario.


---------------------------------------------
1. Gardner and Steffens, 1995; Klaschka, 1996; Baintner, 1986; Hemmings, 1978


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail