Enzimi proteolitici nella cura del cancro

Visita a paziente in protocollo sperimentaleGli enzimi proteolitici sono usati da tempo nel trattamento dei tumori. Nel 1906 John Beard, un embriologo scozzese, riportò alcuni casi curati con successo nel suo libro "The Enzyme Treatment of Cancer and its Scientific Basis".


Da allora prodotti a base di proteasi sono stati utilizzati da diversi terapeuti per la cura delle malattie degenerative, prima nell'ambito della medicina non convenzionale e più recentemente anche come supporto ai protocolli terapeutici ufficiali.


L'attuale ricerca clinica ha osservato numerosi benefici nei pazienti affetti da neoplasie con l'uso di enzimi proteolitici. Sono stati riportati miglioramenti sia della condizione generale e della qualità della vita, sia per quanto concerne l'aspettativa di vita.[1]


In particolare uno studio a doppio cieco condotto dal Dr. Nicholas Gonzalez del National Institute of Health's National Center for Complementary and Alternative Medicine, in collaborazione con il National Cancer Institute, ha mostrato, utilizzando un programma dietetico disintossicante ed enzimi pancreatici, un significativo incremento della sopravvivenza in pazienti con tumori non operabili.[2]


--------------------------------------------------------
1. Leipner J, Saller R: Systemic enzyme therapy in oncology: effect and mode of action. Drugs. 2000;59:769-80.
2. Gonzalez NJ, Isaacs LL: Evaluation of pancreatic proteolytic enzyme treatment of adenocarcinoma of the pancreas, with nutrition and detoxification support. Nutr Cancer 1999;33:117-24.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: