Microalghe contro l'influenza

Ammalato di influenza (disegno)Ieri dicevamo del fondamentale ruolo svolto dalle cellule NK per garantire l'efficienza del sistema immunitario e combattere efficacemente i virus influenzali.


Esiste un protonutrimento capace di stimolare in maniera significativa la migrazione delle cellule NK, contribuendo così a proteggerci dagli agenti virali patogeni: la microalga Aphanizomenon flos aquae (AFA) del lago Klamath.


Difatti uno tra i vari benefici più comunemente riportati dai consumatori abituali di alghe Klamath è una significativa riduzione di influenze e raffreddori.


La ricerca ha dimostrato che appena 1.5 gr. di AFA del lago Klamath riesce a stimolare in modo efficace la migrazione delle nostre cellule NK (fino al 40%) entro poche ore dall'assunzione.[1]


La potente azione di stimolo delle difese naturali da parte della Klamath è ulteriormente rafforzata da un uso appropriato di probiotici, enzimi e prodotti fitonutrizionali specifici. Approfondiremo il discorso.


--------------------------------------------------
1. Gitte J. Jensen, et al., Consumptìon of Aphanizomenon Flos Aquae Has Rapid Effects on the Circulation and Function of Immune Cells in Humans, in JournaI of American Nutraceutical Association (JANA), VoL2, no. 3, Jan. 2000, pgs. 50-58, Manoukian R., et al., Effects of the Blue Green Algae Aphanizomenon F!os Aquae on Human Natura) Killer cells, in Savage, L, ed., Phitoceuticals, IBC Library Series, 1998, 233-241.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: