Latte e diabete: esistono correlazioni?


latte e formaggi (foto)Concludiamo per ora il ciclo dei dubbi scientifici sui supposti benefici del latte citando una pagina del sito di pediatria dell'Università di Trieste inerente al tema della prevenzione del diabete mellito insulino-dipendente e riportando infine un elenco dei vari post di Protonutrizione dedicati all'argomento latte.


Studi epidemiologici dimostrano la presenza di una correlazione tra l'uso di latticini e l'incidenza di Diabete Insulino-dipendente (tipo I o Diabete Giovanile)[1].


Esiste una ricerca che ha individuato una proteina specifica del latte, la quale innescherebbe una reazione autoimmunitaria potenzialmente in grado di distruggere le cellule pancreatiche che producono insulina.[2]


Ecco la citazione dall'articolo dell'Università di Trieste:

"Le evidenze a favore di un ruolo del latte vaccino nella patogenesi del diabete nascono da due approcci diversi. Il primo, epidemiologico, mostra una correlazione tra il consumo pro capite di latte vaccino e l'incidenza di diabete. Ancora, il prolungato allattamento materno è stato dimostrato in grado di diminuire il rischio di diabete, mentre tanto più l'introduzione del latte vaccino è precoce, tanto più questo rischio risulta elevato. In uno studio viene calcolato che l'introduzione di latte vaccino prima dei 2-3 mesi aumenterebbe il rischio di diabete di 1.5, 2 volte rispetto a quello della popolazione. Sebbene sia possibile che il ruolo protettivo di un prolungato allattamento materno stia nelle capacità immunomodulanti di questo, un'analisi multivariata e successivi studi sembrano indicare che la precoce esposizione alle proteine del latte vaccino in sé è l'elemento di rischio più rilevante. Nell'animale da esperimento, inoltre, una dieta a base di proteine idrolizzate del latte vaccino sembra in grado di prevenire il diabete, ma le proteine del latte non sono l'unico antigene in grado di aumentare il rischio. Il secondo approccio, immunologico, studia la similitudine tra antigeni del latte vaccino ed antigeni pancreatici, nell'ipotesi che la risposta autoimmune nasca da una confusione, un inganno ai danni del sistema immune che, non riuscendo a tollerare il latte vaccino reagisce contro di esso (anticorpi anti albumnina), ma ahimé anche contro l'organismo ospite (anticorpi anti-pancreas). Questa ipotesi nasce dall'osservazione che un titolo elevato di anticorpi anti-latte è frequente in soggetti diabetici e che esiste una omologia nella sequenza aminoacidica dell'albumina sierica bovina e dell'antigene pancreatico p69."


Ed ecco l'elenco di tutti i post precedenti sul latte:


Antiossidanti: latte sotto accusa


Il latte era indigesto anche per gli antenati?


Il latte fa bene a chi lo usa o a chi lo vende?


Il latte rompe le ossa?


Cancro e alimentazione: meglio non bere latte


Benefici del latte: incertezze scientifiche


----------------------------------------------------------------
1. Scott FW Cow milk and insulin-dependent diabetes mellitus: is there a relationship?, Am J Clin Nutr 1990 Mar; Vol 51(3):489-491.
2. Karjalainen J, Martin JM, Knip M, Ilonen J, Robinson BH, Savilahti E, Akerblom HK, Dosch HM A bovine albumin peptide as a possible trigger of insulin-dependent diabetes mellitus, N Engl J Med 1992 Jul;327(5):302-7. Published erratum appears in N Engl J Med 1992 Oct;327(17):1252.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail