Intestino sano e bifidobatteri

bifidobatteri al microscopioI bifidobatteri sono i "batteri amici" del colon. Farmaci, stress, cattiva alimentazione e costipazione ne ostacolano la crescita e l'azione benefica sull'equilibrio della flora batterica intestinale.


Integrare l'alimentazione con bifidobatteri di qualità impedisce la formazione di tossine, funghi e composti cangerogeni a livello intestinale. I bifidobatteri favoriscono la produzione endogena di vitamine del gruppo B e migliorano l'assimilazione delle proteine utili per la crescita e il tono muscolare.


In particolare il Bifidobacterium bifidum regola in modo non lassativo le funzioni intestinali ed è di grande aiuto nel trattamento della colite.


Migliora l'assorbimento del calcio, agisce positivamente sulle intolleranze e, come vedremo più in dettaglio in un prossimo post, previene i disturbi della tiroide e le malattie autoimmuni.


L'unione di bifidobatteri in prodotti fitonutrizionali contenenti anche microalghe selvatiche ed erbe con elevata efficacia depurativa e protezione antidegenerativa ne accresce ulteriormente l'effetto globale di pulizia, rigenerazione e prevenzione.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: