Un ceppo speciale di acidophilus: DDS-1

flora intestinaleElencavamo nel post precedente i requisiti di un probiotico efficace.


Tra quelli che li soddisfano tutti c'è certamente il L. Acidophilus DDS-1. Tale ceppo infatti ha dimostrato in numerosi studi di essere ancora vitale all'80% dopo un anno dalla produzione e senza essere refrigerato, di poter attraversare indenne i tratti acidi e alcalini dell'intestino e, una volta giuntovi, di riuscire ad aderire alle sue pareti e proliferare.


Il DDS-1 riesce a soppiantare radicalmente l'escherichia coli presente nell'intestino (con evidente azione antidiarroica).


Per quanto riguarda le proprietà nutrizionali, le ricerche hanno messo in evidenza la sua capacità di produrre adeguate quantità di Beta-galattossidasi, enzima necessario a scomporre il lattosio.


Infine, il DDS-1 ha mostrato una potente attività antimicrobica, dovuta anche al fatto che esso produce due potenti antibiotici naturali, l'acidolina e l'acidophilina e di possedere importanti proprietà protettive e preventive.[1]


La ragione fondamentale di queste straordinarie proprietà del DDS-1 sta nel fatto che il DDS-1 è il ceppo batterico proprio dell'intestino umano, da cui è stato estratto e successivamente messo in colture adeguate. Così, ad esempio, mentre gli altri ceppi di acidofilo proliferano ad una temperatura di 44°, il DDS-1 preferisce una temperatura di 37°, la temperatura del nostro corpo. Parleremo ancora in dettaglio di questo eccellente probiotico.


Formulazioni con DDS-1


----------------------------------------------------- 
[1] H. Lee et al, Anticarcinogenic effects of L acidophifus on N-nitroso-bis (2-oxopropyl) amine induced colon tumor in rats, in Appl. Nutr., 1996; 48:59-66; N. Rangavajhyala et al., Nutrition and Cancer, 1997; 28:130-34.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore


  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: