...e cosa fanno le vitamine?

guarda vitamineNon vi è aspetto della vita organica che non sia, direttamente o indirettamente, influenzato dalle vitamine le cui funzioni sono paragonabili, sotto diversi aspet­ti, a quelle degli ormoni.


Le vitamine potenziano le difese dell'organismo, intervengono nei processi riparativi delle cellule danneggiate dall'azione lesiva di agenti fisici o chimi­ci, influiscono su tutte le ghiandole endocrine, sull'equilibrio minerale, sulla produzione e demolizione del tessuto osseo, sulla funzionalità del sistema ner­voso centrale, sul processo della visione, sulle vie che trasformano i grassi, le proteine, gli zuccheri e portano alla fabbricazione degli acidi nucleici.


Le vitamine si dividono in liposolubili (o solubili nei grassi: A, D, E, F, K) e idrosolubili (o solubili nell'acqua: B, C, P). Il fabbisogno di vitamine è molto basso: dell'ordine di qualche milligrammo al giorno (valori relativamente al­ti si hanno per le vitamine C e P).


Questi nutrienti, a parte la B12 contenuta prevalentemente nei cibi animali, dovrebbero trovarsi principalmente nella frutta, nella verdura e nei cerea­li integrali. Oggi però tali alimenti presentano purtroppo quantità scarse o minime di questi nutrienti; alcuni cibi selvatici e primordiali invece, in special modo le alghe verdi-azzurre, possiedono ancora uno spettro quantitativamente e qualitativamente ampio e completo di vitamine, inclusa la B12 di cui è particolarmente ricca soprattutto la microalga Klamath.


Prossimamente esamineremo in dettaglio ciascuna vitamina e le sue specifiche funzioni.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail