Alimentazione e qualità della vita

Il_consumatore Come riportato in un recente articolo della rivista Altroconsumo[1] il World Health Report (Il rapporto OMS sullo stato di salute nel mondo) ha mostrato che le malattie non contagiose, quindi dovute principalmente allo stile di vita, costituiscono circa il 60% di tutte le cause di morte per malattia e il 47% di tutte la malattie.

Da un lato, possiamo dire che ormai da diversi anni c'è sempre più consapevolezza di quanto possa pesare sulla salute la nostra alimentazione. Dall'altro, sono ancora troppo poche le istituzioni pubbliche e le aziende che manifestano effettivo interesse per gli aspetti come dieta, attività fisica e salute.

L'Oms ha stilato già da alcuni anni una serie di indicazioni rivolte alle aziende per migliorare le caratteristiche nutrizionali dei prodotti offerti, praticare un marketing responsabile, fornire migliori informazioni ai consumatori, essere trasparenti sulla composizione dei loro prodotti nei confronti delle autorità di controllo.

Il risultato purtroppo è che tuttora la maggior parte delle compagnie fornisce scarsa o nessuna informazione sulla propria attività di ricerca e sviluppo. Pochissime hanno una qualche strategia su obesità, miglioramento delle qualità organolettiche e incremento della salubrità dei prodotti. Ancor meno attenzione è rivolta a marketing e pubblicità e ben poca alle indicazioni dell'Oms per la riduzione del livello di sale, zucchero e grassi. Solamente una piccola parte delle compagnie mostra una qualche forma di impegno.

Esistono però fortunatamente piccole compagnie consapevoli della necessità e urgenza di migliorare le abitudini alimentari nel mondo occidentale e nate proprio con il progetto di accrescere la qualità di vita dei propri consumatori. Tra queste ci sono proprio delle aziende produttrici o distributrici di protonutrimenti. Alcune di esse promuovono anche il coinvolgimento diretto dei consumatori attraverso alcuni servizi che consentono un dialogo costante e una maggiore interattività con l'azienda stessa.

----------------------------------------------------
1. Salutest - n° 63 - agosto 2006

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail