Protonutrizione e Sclerosi Multipla

La sclerosi multipla è una malattia degenerativa sistemica, che distrugge progressivamente la mielina delle guaine che proteggono i nervi.

Allo stato attuale della ricerca medica non vi è ancora chiarezza sulle cause della SM e di conseguenza non esistono cure effettive per tale patologia. In ogni caso è assolutamante essenziale, trattandosi di una patologia ad andamento progressivo, attuare attraverso la corretta nutrizione, la massima prevenzione possibile per evitare possibili peggioramenti. Il programma nutriterapico, a base di nutrimenti primordiali, rappresenta un ottimo supporto a qualsiasi tipo di trattamento convenzionale o alternativo, poiché fornisce al corpo tutti quei nutrienti e cofattori vitaminici e minerali molto utili per rafforzare l'immunità naturale e migliorare la nutrizione di cellule e tessuti. In particolare le vitamine del gruppo B, gli aminoacidi precursori dei neurotrasmettitori e gli acidi grassi essenziali ben bilanciati hanno un'importante funzione protettiva e preventivMultiple_sclerosis_diagram_2a del sistema nervoso. Inoltre recenti ricerche hanno mostrato la capacita della microalga Klamath di rigenerare, attraverso la mobilizzazione delle cellule staminali del midollo osseo, i tessuti del corpo compreso quello nervoso.

La microalga Klamath ha ripetutamente dimostrato di essere di grande aiuto in questa patologia, in parte per cause simili a quelle che la rendono efficace in rapporto all'Alzheimer, cioè per la sua capacità di fornire al corpo nella forma maggiormente assimilabile, lo spettro completo degli aminoacidi precursori dei neuropeptidi cerebrali. Oltre a ciò, la Klamath è ricchissima anche di AGE (acidi grassi essenziali), in particolare l'acido alfalinolenico o Omega 3 [1] e si sa che essi possono svolgere un ruolo importante nella terapia della sclerosi multipla (come dimostrato dalla terapeuta-nutrizionista dr. Kousmine).

Non va dimenticato, inoltre, che la Klamath fornisce all'organismo una altissima quantità e qualità di B12, vitamina fondamentale per la salute del sistema nervoso. Questi ed altri fattori, come la grande quantità e qualità di sostanze antiossidanti che prevengono il danno dei radicali liberi anche a livello neuronale, fanno della Klamath il perfetto strumento di intervento nutriterapico nel campo della sclerosi multipla.  Sicuramente la reintegrazione probiotica ed enzimatica, migliorando l'assimilazione dei nutrienti e potenziando la risposta immunitaria, ha un ruolo importante.

L'enzima proteasi svolge una potente azione antinfiammatoria se assunto lontano dai pasti, ed è regolarmente consigliato negli approcci nutriterapici alla sclerosi multipla [2] così come l'uso dell'olio algale titolato al 40% di DHA, essenziale per il buon funzionamento neurologico, e del coenzima Q10, utile per prevenire l'ossidazione e l'invecchiamento cellulare..

-------------------------------------

1. K.Abrams, Le alghe per la salute, p.49
2. M.Murray, Encyclopedia of Nutritional Supplements, pp. 473-4

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: