Smettere di fumare e non ingrassare con la corsa

Non è raro che chi smette di fumare ingrassa anche di molti chili. Ma perché succede e come possiamo evitarlo?

correre-fumo.jpg


Perché gran parte dei fumatori è magra e perché quando si smette di fumare si mette su qualche chilo?


Un team di scienziati americani del Baylor College of Medicine di Houston coordinato da Marina Picciotto della School of Medicine dell'Università di Yale di New Haven, ha scoperto che la nicotina agisce su alcune parti del cervello, inibendo il senso della fame.


Mariella De Biasi, coautrice dello studio, spiega:


"Questi risultati aprono la strada alla ricerca di terapie per smettere di fumare senza ingrassare. Per molti la prospettiva di ingrassare è un deterrente a smettere di fumare, ma i farmaci che stimolano il recettore alpha3beta4 potrebbero limitare l'aumento di peso".

La soluzione ideale è quella di darsi alla pratica di uno sport come la corsa.


Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Brown University di Providence (Usa) ha condotto uno studio su un campione di 60 donne in due gruppi: uno si è sottoposto a sessioni di 50 minuti di camminata veloce 3 volte a settimana per un periodo di 8 settimane; l'altro, con la stessa frequenza, visionava video su salute e benessere.


David Williams, docente presso l'università americana e primo firmatario dello studio,- riporta il Corriere - spiega:


"Quel che abbiamo scoperto è che, benché non ci sia alcun effetto cronico dell'attività fisica sui sintomi dell'astinenza e del bisogno di sigarette, c'è un effetto acuto che scema progressivamente al passare delle ore in 1-2 giorni. Tuttavia, l'effetto può essere riattivato ogni volta che si svolge l'esercizio fisico.


Praticate sport, quindi, ma con una certa frequenza, solo così eviterete di ricadere nel vizio del fumo.


Fonte

  • shares
  • Mail