Batterio killer, Fazio avverte: "Attenti a zucche e legumi"

Cetrioli... germogli di soia... fonte animale... Quale la causa del batterio killer che ha infettato ben 2800 persone in Europa e ne ha uccise 30? Fazio avverte di prestare attenzione a zucche e legumi...

 resized_cohdra100_1687.jpg


Cetrioli... germogli di soia... fonte animale... Ancora non ci è dato sapere con certezza quale sia stata la causa scatenante del batterio killer che ha  - questi gli ultimi aggiornamenti - infettato 2.800 persone in quattordici Paesi europei e ne ha uccise 29 in Germania e una in Svezia.


Nessun caso, invece, in Italia, dove il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, nella informativa al Senato sul batterio killer, - riporta il Corriere - ha affermato:


"L'Italia non ha avuto nessun caso, questo non significa che non potremmo avere un cittadino che viene dalla Germania colpito dal batterio, ma l'Italia è pronta a circoscrivere eventuali focolai. Alcune associazioni di consumatori e alcuni parlamentari hanno chiesto il blocco dei prodotti dalla Germania. Misure di cautela non sono assolutamente necessarie".

Fazio ha poi confermato che la fonte epidemica resta tuttora sconosciuta ma ha poi aggiunto che alla base dell'infezione possono esserci "germogli vegetali di erba medica, lenticchie, fagioli, zucche e fieno greco".

  • shares
  • Mail