Batterio Killer del cetriolo: sintomi e precauzioni

Ad aver causato l'epidemia di sindrome emolitica uremica (Hus), infezione provocata dal batterio Escherichia coli che in Germania ha ucciso tre donne, sarebbe una partita di cetrioli contaminati provenienti dalla Spagna. Scopri i sintomi della malattia e come prevenirla.

cetrioli-germania.jpg


UPDATE 5 GIUGNO 2011: identificata la causa dell'infezione; si tratterebbe di una partita di germogli di soia provenienti da Uelzen. Per saperne di più CLICCA QUI!


UPDATE 2 GIUGNO 2011: salgono a 17 i decessi e 1600 gli infettati. Scagionato il cetriolo spagnolo, si pensa a fonte animale. Per saperne di più CLICCA QUI!


UPDATE 29 MAGGIO 2011: salgono a dieci le vittime del batterio Escherichia coli. Per saperne di più CLICCA QUI!


Ad aver causato l'epidemia di sindrome emolitica uremica (Hus), infezione provocata dal batterio Escherichia coli che in Germania ha ucciso tre donne, sarebbe una partita di cetrioli contaminati provenienti dalle province spagnole di Almeria e Malaga.


La conferma arriverebbe dall'Istituto di Igiene di Amburgo che ha effettuato l'analisi delle verdure contaminate.


Anche se in Italia finora non si sono registrati casi sospetti, è stato allertato a scopo precauzionale il sistema di sorveglianza Hus.


Qualsiasi caso sospetto - informa il Corriere - verrà segnalato al Registro Nazionale della Hus e i campioni diagnostici saranno inviati al laboratorio nazionale di riferimento per Escherichia Coli all'Istituto superiore di sanità.


Ma quali sono i sintomi della sindrome emolitica uremica (Hus)?

Sul sito dell'Istituto Mario Negri leggiamo:


La forma tipica è preceduta da disturbi intestinali quali nausea, vomito, dolori addominali e diarrea acquosa. Nei casi più gravi la diarrea può essere accompagnata dalla perdita di sangue con le feci. Le perdite gastrointestinali di liquidi possono provocare un collasso e un peggioramento acuto della funzione renale. I sintomi renali sono rappresentati dalla riduzione del volume delle urine e del riscontro di sangue nelle stesse; possono durare tanto a lungo da richiedere la dialisi, cioè il rene artificiale per sostenere il paziente fino a che la malattia non guarisce. La concomitanza di sintomi neurologici ha pure un significato sfavorevole e può essere dovuta a lesioni a danno dei piccoli vasi arteriosi nel cervello. I sintomi possono variare dalla sonnolenza alla confusione, fino alle crisi convulsive e al coma e, in genere, scompaiono con la guarigione della malattia. Alcune varianti sono caratterizzate da un decorso insolito. Tra queste si distinguono le forme "severe" con colite emorragica, rapida insorgenza di insufficienza renale e ipertensione grave, e le forme nelle quali non c'è diarrea nelle fasi iniziali e l'insufficienza renale si manifesta spesso in modo progressivo ed in parallelo con la comparsa delle manifestazioni neurologiche. 


Sul sito del Progetto Alice Onlus potete trovare utili consigli per prevenire la sindrome emolitica uremica.


La Coldiretti tiene a precisare in un comunicato:


Bisogna evitare allarmismi ma è consigliabile comunque preferire le ottime produzioni nazionali verificando sull'etichetta, obbligatoria per legge, la provenienza dei cetrioli acquistati, in attesa dei necessari riscontri sulla possibilità che ci siano rischi per un contagio in altri paesi Europei. La Spagna è uno dei principali fornitori di alimenti dell'Italia con un valore dell'export che è stato pari nel 2010 a 3,5 miliardi di euro in aumento del 19 per cento. L'ortofrutta fresca rappresenta una delle principali voci con un valore di 591 milioni di euro e in questo momento il nostro Paese è invaso da pesche, albicocche, ciliegie e susine provenienti dalla penisola iberica.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: