Terremoto a Roma previsto per l'11 maggio

Domani è l'11 maggio, data in cui, secondo la profezia di Raffaele Bendandi si dice possa scatenarsi a Roma un terremoto.

Roma010_colosseo-ant-anteprima-400x231-315081.jpg


Domani è l'11 maggio, data in cui, secondo la profezia di Raffaele Bendandi, l'uomo che prevedeva i terremoti, morto nel 1979, si dice possa scatenarsi a Roma un terremoto.


Ne parla anche Sandra Rondini su Roma 2.0 dove scrive:


A Roma oggi è una bella giornata e il Sole ci sembra sempre uguale, ma chi lo sa...Siamo comunque già pronti e se il terremoto accadrà nel cuore della notte mentre dormiamo, vestiti naturalmente!, afferreremo al volo le scarpe e la borsa lasciata davanti alla porta d'ingresso (non chiusa a chiave) e correremo giù per le scale (mai usare l'ascensore in questi casi!).
Vi sembriamo paranoici? Forse un pò sì, ma non avete idea di quanti amici abbiamo che non hanno preparato una borsa d'emergenza, ma un'interavaligia e si sono dati malati al lavoro o hanno addirittura preso le ferie per andare lontano, in un'altra città, in un'improvvisata gita fuori porta che possa salvare loro la vita.

Ma si dice che la profezia sia una bufala e che anzi non sia mai stata fatta da Raffaele Bendandi


Ma riporta Mysterium:


Quello che invece la scienza "stima" è che, per la fatidica data di mercoledì prossimo, "nel nostro Paese si potranno probabilmente verificare circa 30 terremoti che sono il numero medio di sismi che vengono registrati ogni giorno in Italia ".

  • shares
  • Mail