Volontariato, in aumento il numero di donne

volontaire_02.jpg 


Donna, tra i 19 e i 54 anni, desiderosa di fare volontariato direttamente a contatto con quanti hanno dei problemi: questo l'identikit dell'aspirante volontario tipo tratteggiato dalla Rete di Orientamento al Volontariato di Milano e provincia, il sistema di associazioni creato dal Centro Servizi per il Volontariato per la provincia di Milano e 12 associazioni partner, i nodi della Rete: Aias,  Anffas Cinisello Balsamo, Associazione Volontari Caritas, Auser Cologno,  Auser Milano, Auser Ticino Olona, Celim, Centro Ambrosiano aiuto alla vita, Coral, Forum del Terzo Settore della Martesana, Legambiente Lombardia e Us Acli Milano.


Che la partecipazione delle donne nel volontariato sia un fenomeno in crescita lo confermano i dati raccolti dall'avvio della Rete di Orientamento, il sistema di 13 "Nodi" di incontro e orientamento gestiti da associazioni partner, 12 laboratori territoriali del Centro Servizi per il Volontariato per la provincia di Milano, 77 punti di contatto in Milano città e provincia, per un totale di 70 operatori impegnati nell'informazione e l'orientamento di volontari e aspiranti tali.
 
Dal 1 settembre 2009 a fine dicembre 2010, quasi 2.500 volontari si sono rivolti infatti alla Rete di Orientamento al Volontariato di Milano e provincia. Di questi 1.435, circa il 60%, sono donne. Nel complesso circa il 31% di quanti si sono rivolti alla ROV è alla ricerca di informazioni, mentre il 69% ha poi intrapreso un percorso di orientamento specifico per trovare l'attività di volontariato più adatta. Fra gli utenti della Rete si sono distinti i più giovani: 897 i ragazzi fra i 19 e i 29 anni, 150 i minorenni.


Seguono poi gli adulti fra i 30-54 anni, quanti hanno un'età compresa fra i 55-64 e, infine, gli over 60. Fra i settori più "gettonati" infine si sono classificati ai primi posti Volontariato di assistenza, cooperazione internazionale, ambiente e disabilità.

I dati raccolti dalla Rete di Orientamento al Volontariato sulle nuove leve del volontariato sono in linea con quelli dell'ultima Ricerca sul volontariato di Milano e provincia che parla di 25.228 donne già attive su 45.326 volontari complessivi.
Eppure, se la "quota rosa" del volontariato di Milano e provincia rappresenta il 55% del popolo del volontariato, la governance delle associazioni ancora non è donna: solo nel 32,2% delle associazioni mappate la carica del presidente è ricoperta da donne.


Sul sito https://www.nellarete-blog.org, che raccoglie proposte e segnalazioni del mondo della solidarietà, si possono leggere le storie di alcune delle volontarie che grazie alla Rete di Orientamento al Volontariato oggi sono passate all'azione:
 
• Annalaura, 20 anni, neovolontaria presso il centro per disabili di Anffas Nord Milano;
• Valentina, 25 anni, innamorata del mondo della cooperazione internazionale, volontaria presso la ong Celim, in partenza per la Tanzania per un anno di Servizio Civile;
• Assunta, dottoranda in Diritto penale, neovolontaria presso il Servizio Accoglienza agli Immigrati;
• Annamaria, insegnante in pensione, divenuta volontaria per Legambiente seguendo le orme del figlio adolescente;
• Nadia, nonna a tempo pieno che da qualche mese si dedica ad assistere una bambina malata.
 

  • shares
  • Mail