Pollo Ogm contro influenza aviaria: dì la tua (sondaggio)

pollo_ogm.jpg


Da uno studio realizzato da scienziati delle Università di Cambridge ed Edimburgo e pubblicato sulla rivista Science, sono stati creati, a scopo di ricerca e non per la filiera alimentare, polli geneticamente modificati, per aprire la strada ad altri esemplari, sempre ogm, resistenti al virus H5N1.


Secondo l'indagine Coldiretti/Swg, quasi 3 italiani su 4 non vogliono il pollo transgenico nel piatto. Il 72 per cento degli intervistati, ritiene che i prodotti alimentari contenenti organismi geneticamente modificati (Ogm) siano meno salutari rispetto a quelli tradizionali.


Per la Coldiretti, nonostante il rincorrersi di notizie miracolistiche sugli effetti benefici delle nuove modificazioni genetiche effettuate su animali e vegetali in laboratorio (dal supersalmone ad accrescimento rapido al riso ipervitaminico) rimane elevato il livello di scetticismo.


E tu cosa ne pensi? Partecipa di seguito al sondaggio di Scienza & Salute:


  • shares
  • Mail