Curvy Can e Jonas Onlus uniti contro anoressia e bulimia: le nostre videointerviste

 curvy_can_calendario.jpg


Ha sollevato un vespaio di polemiche qualche giorno fa l'annuncio della vittoria di "America's Next Top Model" di Ann Ward, aspirante modella di 19 anni alta 1.88 metri per soli 45 kg.


Uno scheletro, praticamente una radiografia, ma per uno dei giudici "il girovita più piccolo del mondo".


Una scelta alquanto discutibile che rischia di invogliare le ragazzine a privarsi del cibo per rincorrere il miraggio della forma (?) perfetta e che pregiudica il lavoro delle associazioni che, come Jonas Onlus, lottano ogni giorno contro i disturbi alimentari.


Abbiamo incontrato il fondatore di  Jonas Onlus, il Dottor Massimo Recalcati, lo scorso 30 novembre a Milano presso Hollywood Living per il primo compleanno delle Curvy Can, le sei top-model plus-size, fra le più affermate a livello internazionale.


Qui la nostra videointervista:








Le protagoniste della serata sono state loro, le Curvy Can che a un anno dallo scatto "Insieme si può fare!", una campagna sociale contro i disturbi alimentari (qui il video), si sono ritrovate con una nuova iniziativa: un calendario il cui devoluto verrà versato interamente a Jonas Onlus.


Le sette Veneri sono: Aija Barzdina, Eleonora Finazzer, Elisa D'Ospina, Miriam Bon, Marina Ferrari e Valentina Fogliani.


Noi di Scienza e Salute siamo riuscite ad avvicinare Valentina Fogliani:









Avremo modo di approfondire la questione disturbi alimentari in uno dei prossimi post.


Per ulteriori informazioni su Jonas Onlus visita il sito o chiama il numero verde 800 453858 attivo dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00.

  • shares
  • Mail