Marte: tracce di forme di vita, missioni d'esplorazione e laghi del passato

marte15.jpeg

Parliamo oggi di Marte, altrimenti detto il pianeta rosso. Famoso da sempre nella fiction per essere il luogo da cui più probabilmente ci attaccheranno eventuali alieni (si vedono la Guerra dei Mondi o Marvin il Marziano dei Looney Tunes). Questo perché non solo si tratta del pianeta più vicino alla Terra, ma anche perché negli anni sono state fatte le più svariate ipotesi riguardo alla presenza di forme di vita nel passato.

Science Backstage, tra le altre cose, ci riferisce che un gruppo di ricercatori dell'Imperial College di Londra hanno ipotizzato la presenza di laghi giganteschi, in epoche remote. Lo studio si inserirebbe in quel filone che cerca di comprendere se fossero presenti condizioni favorevoli alla vita.

Mysterium invece ci parla di una serie di meteoriti, caduti in Antartide, che recherebbero su di sé tracce di "biomorfi", una sorta di fossili di microrganismi che sarebbero vissuti miliardi di anni fa.

Sono tutte ipotesi da vagliare, e l'esplorazione fisica di Marte non è stata ancora lontanamente ultimata. AstronomicaMentis, qualche tempo fa, ci aveva ricordato che i progetti degli Enti Spaziali NASA ed ESA sono ancora attivi, con tutta una serie di robot e satelliti dell'ultima generazione costruiti per le future missioni.

Continuate a leggere su Mysterium, AstronomicaMentis e Science Backstage

  • shares
  • Mail