Lifegate propone dei consigli per un Natale più ecologico e senza sprechi

Foglia_ImpattoZero.jpg

Lifegate, il portale di eco cultura, ha proposto assieme ad Impatto Zero® (il primo progetto in Italia che si occupa di ridurre le emissioni di anidride carbonica e compensarle attraverso la creazione di nuove foreste) un'indagine per scoprire quanto gli italiani inquinino durante le feste natalizie. Il risultato è stato sconcertante: 386 kg di CO2 stimati per una famiglia italiana di 3 persone, per un totale di oltre 7,7 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

Questo spreco deve essere suddiviso nelle diverse attività che compongono la preparazione al periodo delle feste, tra Natale e l'Epifania: spostamenti, riscaldamento, uso di acqua e riscaldamento, produzione di rifiuti. Per aiutare le famiglie italiane LifeGate ha proposto dei consigli ecologici, vediamoli assieme.

Shopping con gli amici: Per gli acquisti natalizi è meglio spostarsi con i mezzi pubblici, a minore impatto ambientale. Nel caso non si possa fare a meno della macchina, è consigliato condividere gli spostamenti con uno o più amici, per consumare di meno e divertirsi di più.

Giocattoli naturali: il legno, invece della plastica, è un materiale molto più caldo e organico, facilmente riciclabile e, se certificato, proveniente da foreste sostenibili.

Non il solito pacco: per impacchettare i regali si può utilizzare della carta riciclata, invece che normale, evitando quella metallizzata che contiene alluminio non riciclabile. Per le decorazioni del pacco usare rafia, corda, bastoncini di spezie, frutta secca al posto dei fiocchi in plastica.

L'esempio è in tavola:
Evitare di usare i piatti usa e getta, che generano molti più rifiuti e CO2, e preferire le stoviglie "vere".

Cenone a base di... avanzi: Spesso gli avanzi dei cenoni vengono buttati:un grande danno, per l'ambiente e le tasche dei consumatori. È infatti possibile riutilizzare il cibo cucinato per preparare squisiti piatti con un pizzico di fantasia.

  • shares
  • Mail