Bambini a rischio: psicofarmaci, deficit d'attenzione o scuola rigida?

foto_bambini_138.jpg

Quest'oggi su Scienza e Salute parliamo di bambini e di educazione, dato che sembra essere un argomento molto in voga tra i nostri blogger.

Nello specifico vogliamo segnalare i post di Paolo Beneventi, su Bambini Oggi che ci parla dei rischi di omologazione che corre la scuola quando si affida a schemi formativi eccessivamente rigidi. C'è quindi la necessità di salvaguardare la fantasia e la libertà di espressione dei bambini, per evitare che diventino degli automi prodotti in serie.

Luigi Gallo, invece, su Protonutrizione si aggancia all'argomento trattando la questione dei ragazzi iperattivi cui viene diagnosticata la ADHD (sindrome da iperattività e deficit dell'apprendimento). Spesso il problema viene risolto brutalmente con prescrizione massicce di psicofarmaci che comportano rischi fisici e mentali. Pare possibile che le cause possano essere causata da disturbi alimentari, ma la ricerca in questa direzione è molto limitata, oppure da un Q.I. elevato.

Continuate a leggere su Bambini Oggi e Protonutrizione

  • shares
  • Mail