La danza per migliorare la salute dei pazienti

Shall_We_Dance_2.jpg

di Emanuela Zerbinatti

Portare la danza sportiva nei luoghi di cura per migliorare la salute e il benessere dei pazienti.
È questo l'obiettivo del progetto "Migliora vita e salute ballando" nato dalla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze Gerontologiche, Geriatriche e Fisiatriche e l'Unità di Medicina dello Sport e Rieducazione Funzionale del Policlinico Gemelli con la Federazione Italiana Danza Sportiva.

La presentazione del progetto, che prevede l'inserimento della danza sportiva tra le attività del Centro Fitness del Centro di Medicina dell'Invecchiamento del Policlinico universitario "Agostino Gemelli" di Roma e partirà ufficialmente nel mese novembre, si svolgerà martedì 20 ottobre, alle ore 10, presso la hall del Gemelli. Protagonisti per l'occasione la ballerina Natalia Titova, vincitrice dell'ultima edizione del varietà di Rai Uno "Ballando con le stelle", e il conduttore e autore televisivo Gianni Ippoliti. Insieme a loro, per promuovere l'importanza del ballo per tenersi in forma e in salute anche nella terza e quarta età, i vice campioni del mondo di danze standard, Andrea Ghigiarelli e Sara Andracchio, secondi nella ranking list mondiale delle danze standard.

Continua a leggere su Arte e Salute

  • shares
  • Mail