Bicycle Race: una ricerca sulle due ruote

bicletta.jpg

di Gianluigi Filippelli

L'omonima canzone dei Queen è una delle mie preferite e in questa occasione mi sembrava indicata per parlare di questa interessante (e apparentemente inutile) ricerca sulle biciclette e gli esseri umani.
Pubblicata su Nature Neuroscience, la ricerca spiega perché non dimentichiamo come si fa ad andare in bicicletta: quando impariamo una nuova abilità, come ad esempio proprio l'andare in bici, il cervelletto è la parte del cervello coinvolta nella coordinazione dei movimenti.
I ricercatori, distribuiti in mezzo mondo tra le università di Aberdeen, Rotterdam, Londra, Torino, New York hanno cercato di comprendere le connessioni tra le cellule nervose del cervelletto preposte al processo di apprendimento.

Continua a leggere su Science Backstage

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: