"Ti racconto il mio ospedale": le voci dei bambini diventano un libro

Ti-racconto-il-mio-ospedale.jpgdi Emanuela Zerbinatti

In ospedale non vorremmo vederci nessuno, men che meno i bambini. Eppure, purtroppo, capita. Problemi semplici o complessi, poco importa: vivere l'esperienza del ricovero non è mai facile per i pazienti e i loro familiari, figuriamoci quando il malato è un minore.

Tuttavia, proprio dai bambini potrebbero venire indicazioni interessanti riguardo alle problematiche legate al ricovero e utili suggerimenti per risolverle e imparare a prevenirle.

Come? Attraverso l'arte in quanto forma espressiva che consente meglio di altre di superare quella barriera comunicativa tra chi sta vivendo un momento difficile e chi per sua fortuna sta bene.

Continua a leggere su Arte e Salute.

  • shares
  • Mail