La spazzatura può diventare una casa: guardare per credere...

ecoedificio.jpg

di Debora Billi

Chi andrebbe ad abitare in una casa costruita con la monnezza? Poco invogliante, francamente. Preferiamo tutti soluzioni più tradizionali, cemento armato costruito magari da chissachi e chissacome. Le abitudini sono dure a morire.

Eppure, a vederla in foto sembra bellina assai la sede della veneta Savno, azienda di riciclaggio rifiuti di Conegliano Veneto. E' costruita interamente con materiali da raccolta differenziata dei rifiuti: l'isolamento acustico arriva dalle bottiglie di PET, i muri da scarti di segherie e cementifici, i pavimenti originano da giornali e tappi di sughero, e poi alluminio, vetro, acciaio, tutto è riciclato. Ma non si sono fermati qui: si scaldano con un impianto geotermico, hanno un giardino pensile che isola il tetto grazie al compost da rifiuti organici, raccolgono l'acqua piovana per i WC e dulcis in fundo producono quasi 3 megawatt di elettricità coi pannelli fotovoltaici.

Continua a leggere su Petrolio.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: