La "grande Crisi" economica, energetica, ambientale

crisi%20econmico%20ambientale.jpg

di Pietro Cambi

Smaltita la sbornia post vittoria di Obama (ieri ad una cena di amici ho contato 8 dicasi otto brindisi in qualche modo connessi...hic) e in attesa che il nuovo Presidente degli Stati Uniti si insedi è forse arrivato il momento di fare il punto sulla situazione, prima di essere di nuovo trascinati dagli eventi.

La crisi economico-finanziaria, quella energetica, quella climatica, quella (quelle) politica e quella, infine demografica si sommano e si intrecciano in un nodo gordiano di cui di volta in volta si riesce a vedere solo un capo, rischiando però di perdere di vista gli altri e di conseguenza di non coglierne i legami.

Non si tratta di accademia in salsa storicistica: il punto è che SE non si considera il quadro generale si rischia di ricorrere a soluzioni limitate, che hanno funzionato in casi supposti analoghi nel passato ma che appunto, a ben vedere, non lo sono per niente.

La crisi che ci accingiamo a vivere, in ultima analisi, può essere considerata la linea d'ombra dell'umanità: l'uomo, inteso come specie umana deve prendere in mano il suo destino o farsi schiacciare dalle proprie pulsioni, trascinando in fondo all'abisso buona parte delle specie viventi del pianeta.

Continua a leggere su Crisis

  • shares
  • Mail