Gaffe da Nobel, Ig Nobel 2008: i retroscena del premio più ambito

ignobel.jpgE'appena stato consegnato il Nobel per la Letteratura a Jean-Marie Gustave Le Clézio, "autore di nuove partenze, avventura poetica e estasi sensuale, esploratore di un'umanità al di là e al di sotto della cultura dominante" ma sono anche altre le onoreficenze a occupare le pagine dei quotidiani, come gli Ig Nobel, i Nobel che vengono dati tutti gli anni alle ricerche più strampalate (ignobel).

E quest'anno tra i premiati c'è anche un italiano: Massimiliano Zampini, ricercatore dell'Università di Trento, si è aggiudicato il premio Ig Nobel per la nutrizione grazie a uno studio sulla percezione della patatina: ha scoperto, che se si amplifica elettronicamente il rumore che si fa quando se ne mastica una, sembrerà più fresca e croccante. Una ricerca probabilmente inutile per i contenuti ma interessante dal punto di vista psicologico, secondo Giulietta Capacchione del blog Psicocafé, che dimostra come "la percezione gustativa soggettiva sia grandemente influenzata dal suono percepito". Per sapere i dettagli di questa curiosa ricerca continua su Psicocafé.

Il premio Ig Nobel 2008 per la chimica è andato alla Deborah Anderson per aver scoperto il potere spermicida della Coca Cola, dimostrando che lo sperma a contatto con la Coca Cola, "è come se esplodesse". Il futuro della contraccezione maschile?

Invece l'Ig Nobel per l'economia è stato assegnato ai ricercatori del New Mexico che hanno scoperto che una ballerina di lap dance riceve più mance durante il suo periodo di fertilità. Incuriositi? Leggete la ricerca completa su Psicocafé. Oltre agli Ig Nobel c'è chi teorizza una vera e propria Sindrome del Nobel.

Una strana malattia legata al conferimento del prestigioso premio. Ricordate la mostruosa gaffe di James Watson, premio Nobel per la Medicina per aver scoperto la struttura del DNA? Affermò che geneticamente, "i neri africani sono meno intelligenti dei bianchi occidentali" senza una vera dimostrazione scientifica che gli costò critiche a valanga nonché sospensioni dall’incarico accademico.

La sindrome consiste nella trasformazione di valentissimi e prudenti scienziati  in tuttologi sparaboiate. Ed esiste una lunga lista di Nobel che si sono prodotti in uscite altrettanto infondate (se non clamorosamente false) e socialmente pericolose, precisa il blog DivulgazioneScientifica.

C’e il  Nobel  per cui la vitamina C cura il cancro (Pauling), ce n’è un altro (Mullis) che ha negato il ruolo del virus HIV nell’AIDS, portando i danni sociali peggiori: le teorie bislacche del Nobel Mullis, ad esempio, hanno  contribuito indirettamente al disastro di un paese come il Sudafrica. Ma come succede nella tesat di questi geniali scienziati? Forse la colpa è anche un pò delle aspettative: insomma il premio Nobel è visto come il riconoscimento più alto, e ad un premio Nobel viene chiesto di pronunciarsi su tutto, e forse è ora che togliamo l'eccessiva "aureola" attorno a questo premio.

  • shares
  • Mail